Sezioni

Supportaci

Potete supportarci con una donazione tramite Paypal o Postepay. paypal_sm

Stay Tuned

feed_zebra facebook_32 twittersentmail
Flickr-32 Koinup_32 Youtube_32x32
Compra su Multiplayer.com
Home News The Sims Medieval Sims Medieval al Gamecom - Anteprime di GameSpot e GamePro
Sims Medieval al Gamecom - Anteprime di GameSpot e GamePro PDF Stampa
Scritto da CriCri Giovedì 19 Agosto 2010 21:18
Indice
Sims Medieval al Gamecom
Anteprime di GameSpot e GamePro
Sims3Niews Preview
Tutte le pagine

Articolo su GameSpot

Su GameSpot.com è stato pubblicato un articolo di due pagine su Sims Medieval, eccovi la traduzione.

Udite udite! Il prossimo gioco della saga Sims per PC non sarà The Sims 4. Sarà un racconto di nobili e contadini... sembra essere divertente! Andiamo a scoprire qualche dettaglio!

Mentre la saga Sims della EA continua a riscuotere un crescente successo, che si arricchisce anno dopo anno di nuovi sequel e di un sacco di espansioni, la EA Play Division, ovvero il dipartimento responsabile della serie Sims, si sta muovendo in una direzione totalmente nuova. Anzi, ad essere precisi si sta muovendo indietro nel tempo, andando a scomodare cavalieri e medici che curavano usando le sanguisughe. Piuttosto che comprare una casa nella periferia di SimCity, in The Sims Medieval avrete sul vostro computer una piccola popolazione che abiterà nei pressi del castello. E invece di trovarvi a giocare con una famiglia, seguire il corso della vita dei Sim che la compongono e le generazioni successive,  in questo nuovo gioco vi troverete a vivere una singola storia e scegliere i personaggi adatti allo svolgimento delle quest, in modo da poter concludere ogni sessione di gioco.

phoca_thumb_l_thesimsmedieval_25Vi suona diverso dal modo in cui siete abituati a giocare con The Sims, vero? Eh, sì, lo è. La tecnologia alla base del gioco sfrutta molto il motore di The Sims 3, ma è un gioco fondamentalmente diverso, orientato più alla storia e al compimento di quest guidate, che non al libero arbitrio e alla libertà di sviluppare il mondo e tante storie all'interno di esso. Anche il look del gioco è diverso: abbandonati i colori solari e luminosi di The Sims, la scala cromatica e le illustrazioni di The Sims Medieval vogliono, con i loro colori tenui, richiamare l'era rinascimentale europea. Abbiamo visto una piccola dimostrazione del gioco, e non ci sono state menzioni ai lama (elemento ricorrente in The Sims), ma occorre specificare che il gioco allo stato attuale è in fase di sviluppo, quindi tutto ciò che è riportato può essere soggetto a cambiamenti.

La dimostrazione è iniziata visualizzando dall'alto la città medievale, costruita attorno a un imponente castello, affiancata da una cattedrale, forca e case della popolazione. Iniziando una nuova sessione di gioco, vi troverete a scegliere l'aspirazione per il regno (un po' come l'aspirazione vitalizia per i Sim). Dovrete usare differenti personaggi, impegnati in diverse professioni, per svolgere quest che via via vi porteranno al raggiungimento dell'aspirazione per il regno. Potrete avventurarvi fuori a caccia di draghi o di una principessa da sposare per stringere alleanze strategiche con i reami vicini, ad esempio. Tuttavia, ci saranno anche altre, più sottili, dinamiche sociali nel mondo medievale, come la lotta di classe tra i contadini e la nobiltà, così come conflitto tra due ordini religiosi concorrenti. Uno di questi tenterà di appellarsi delicatamente  ai cuori e alle menti della cittadinanza locale, l'altro tenterà di guadagnare influenza per mezzo di paura e intimidazione. (E il Dio di ogni ordine religioso non è altro che ... aspetta eh ... uhm ... TU!).

phoca_thumb_l_thesimsmedieval_22In The Sims Medieval non dovete necessariamente passare fra il controllo di un sim e un altro, anzi, controllerete solitamente un personaggio come ruolo principale di una missione (dopo averla accettata sceglierete con quale personaggio portarla a termine). E fra i tanti eroi che potrete scegliere naturalmente trovate anche il re o la regina che vivono nel castello. Potrete modificare anche il castello, ma, per mantenere il look e la consistenza del gioco, dalla vista della modalità costruisci non potrete nascondere le pareti. Avrete però una vista trasversale che vi permetterà di tenere a vista d'occhio tutte le stanze.  Sarà anche possibile modificare e/o aggiungere nuovi arredamenti (ovviamente d'epoca) alle stanze del castello, nonchè aggiungere nuove stanze, come camere segrete e modificare (seppure in modo limitato) i colori. Non aspettatevi luci al neon, ma pattern leopardati per creare una versione glam della vostra Camelot.

Inoltre al castello non mancheranno mai avvenimenti, oltre alle importanti questioni di stato (come decreti reali e drammatici duelli alla Machbeth), sarà l'ubicazione di cavalieri e corte. Tornando al passato, non avrete cortigiani che chiameranno un taxi per tornare alle loro abitazioni. Si ritireranno ai piani superiori. Vivere e lavorare nel medievo è un'esperienza intima, almeno per famiglie reali e nobili.

[ndt: saltato un piccolo pezzetto che descrive la demo, come il precedente articolo di IGN]

La dimostrazione ha poi visto come protagonista l'ambiente di creazione dei personaggi (ndt: il solito CAS). Il cambiamento più evidente rispetto a The Sims 3 riguarda l'abbigliamento, che include una serie di abiti da donna (alcuni seducenti, altri più modesti) e diversi tipi di tuniche e calzoncini per i maschi. Le divise di cavalieri, regnanti etc, sono unisex, quindi potrete avere sia sim femmine sia sim maschi dotati di spade, corone, tuniche, etc).

Anche i visi sono diversi rispetto a The Sims 3, e sembrano significativamente più realistici (meno occhi giganti, nasi prepotenti, ...). Anche il sistema dei tratti è stato revisionato, ora potrete scegliere due tratti positivi e un difetto fatale. Una volta creato un sim o i più sim, potrete generare il vostro reame, che avrà statistiche generali di salute (degli abitanti), sicurezza (forza militare), fede (influenza della chiesa) e conoscenza (ricerca magica). Aumenterete le statistiche man mano che seguirete l'aspirazione del reame (ndt. oltre a popolazione più in salute e reame con più edifici visti nell'anteprima di IGN, vengono citate come aspirazioni la miglior forza militare, la miglior magia o curare l'intera popolazione dalle malattie). 

[ndt: saltato un piccolo pezzetto che descrive la demo, come il precedente articolo di IGN]

Per completare una quest, come già detto dovrete scegliere un personaggio principale, ma potrete anche sceglierne uno secondario che vi assista e vi aiuti a raggiungere l'obiettivo, e potrete comunicare con lui usando un piccione viaggiatore. 

Non abbiamo visto molto e molte domande restano senza risposta... come funzionerà la caccia ai draghi? Come agiranno i maghi? Non è chiaro, ma è sicuro che questo gioco porterà la saga sims in una direzione totalmente differente. The Sims Medieval dovrebbe uscire in primavera del prossimo anno.


Anteprima GamePro

Nel caso dell'anteprima di GamePro, visto che ormai molti dettagli sono già stati raccontati, vi facciamo semplicemente un elenco dei tratti salienti dell'articolo, che potete leggere in forma completa QUI (in inglese).
  • Avrete case e sim giocabili (ndt. sebbene con un ottica differente dalla famiglia attiva come visto sopra) e i Sim potranno fare fiki fiki nelle camere reali e mettere così al mondo marmocchi regali
  • L'invecchiamento è congelato (i bambini crescono fino a diventare bambini poi anche loro si "congelano") e non potete scegliere un sim a caso con cui giocare, a meno che non cambiate la sua professione [ndt. la professione è fondamentale nella scelta del sim da utilizzare per svolgere la quest].
  • Potete giocare con il re come se fosse il capo della vostra famiglia, parlando alla sims, potete farlo innamorare, sposare e fargli avere figli. Ad ogni modo, ricordate che ogni sim ha i propri obblighi quotidiani derivanti dalla propria professione: il re deve scrivere leggi e incontrare dignitari, il medico deve curare i pazienti, il fabbro deve forgiare spade. Rispettando gli obblighi del lavoro e completando le opportunità (quest) aumenterete le abilità e guadagnerete Kingdom Points che potrete spendere per comprare altri edifici o per costruire nel reame, come ad esempio costruire un ospedale o una chiesa. Ogni edificio porterà con se nuovi personaggi, che vi serviranno a completare le quest, quest che a loro volta vi faranno guadagnare altri punti. phoca_thumb_l_thesimsmedieval_20
  • Potete vincere il gioco, ma non potrete realmente perdere, anche se potete morire. Quando selezionate un sim giocabile, potrete mandarlo in giro esattamente come negli altri giochi della serie sim, potrete farlo flirtare con personaggi non giocabili, potrete avere figli, ridecorare la casa, etc. Non rispettare gli obblighi del proprio lavoro ha conseguenze negative: può essere mandato alla gogna ed essere soggetto al tiro di pomodori e uova. Dopo essere andati alla gogna diverse volte, ciò potrebbe diventare un'esecuzione. In teoria potete uccidere anche ogni sim del reame, se lo farete non apparirà nessuna schermata di game over.
  • In The Sims Medieval esisterà la religione e voi sarete il Dio. Ci saranno due chiese in cui credere, al Dio chiamato The Watcher (l'osservatore, cioè il giocatore). Un culto si baseràa sulla paura, l'altro sulla bontà d'animo. Entrambi avranno preti che dovranno preparare sermoni come parte del loro lavoro. I preti potranno celebrare matrimoni e funerali, ma non bar mitzvahs (battesimi?).
  • Voi resterete nel reame, ma non è detto che i vostri sim facciano lo stesso. Potrebbero muoversi nell'ambiente, andare nelle foreste o su una nave in mare, per compiere una quest. Ma, così come in The Sims 3, spesso il sim sparirà dalla vostra vista e potete interagire con lui solo tramite messaggi pop-up che vi aggiorneranno sugli sviluppi della quest. 



Ultimo aggiornamento Giovedì 19 Agosto 2010 21:20